Seleziona la tua lingua

Cosa vedere a Mosca
Europa

Cosa vedere a Mosca

Esplorare un paese iniziando a conoscerne la capitale è un’ottima idea, soprattutto se stiamo parlando della vasta e variegata Russia, perciò se vuoi sapere cosa vedere a Mosca, sei sul blog giusto!     

La sua storia, la sua gastronomia e il suo grande patrimonio artistico, che si traduce in un’infinità di musei e gallerie d’arte, fanno della capitale russa una città capace di riservare sempre grandi sorprese, anche a chi c’è già stato più volte… Che ne dici di scoprirne qualcuna con Civitatis?

Un po’ di storia

Invasioni, guerre, rivoluzioni… La storia di Mosca è costellata da numerosi eventi che hanno segnato non solo il destino della Russia, ma anche quello di gran parte dell’Europa. Le origini della città vanno ricercate in un antico insediamento mongolo che prese il nome del fiume che attraversava il centro abitato, ovvero la Moscova.

Fu solo nel Medioevo, in particolare nel XIII secolo, che Mosca divenne la capitale del principato e acquisì notevole importanza come centro religioso. Nonostante alti e bassi, la città riuscì a superare i periodi di crisi e nel XV secolo ottenne lo status di “capitale di tutte le Russie” sotto il dominio di Ivan III. Nemmeno il grande Napoleone Bonaparte, con il suo potente esercito francese, riuscì a conquistare la città all’inizio del XIX secolo.

Nel XX secolo il paese fu travolto da una serie di importanti cambiamenti. La Rivoluzione russa e il successivo regime dell’URSS trasformarono anche Mosca, sia a livello sociale che urbano. Oggi la capitale russa è una città vibrante che, senza dimenticare il suo passato, guarda al futuro con ottimismo.

Il Cremlino, la prima cosa da vedere a Mosca

Il Cremlino, o città fortificata di Mosca, è uno spettacolare complesso monumentale di 27 ettari che ospita veri e propri gioielli architettonici, tra i quali spiccano le cattedrali dell’Assunta, dell’Annunciazione e dell’Arcangelo, il Campanile di Ivan il Grande e il museo dell’Armeria del Cremlino. Si tratta dunque di una delle principali attrazioni turistiche di Mosca, una visita che non può mancare in un viaggio nella capitale russa.

Il cremlino di Mosca
Il Cremlino di Mosca

Piazza Rossa

È impossibile immaginare Mosca senza la sua Piazza Rossa. Intorno a questa icona moscovita si erge maestosa l’imponente Cattedrale di San Basilio, uno dei tesori più preziosi della città. Altrettanto degni di nota sono anche la cattedrale di Kazan, il Museo di Storia Nazionale e le lussuose gallerie coperte del GUM, oggi trasformato in un elegante centro commerciale. Insomma, ci vorrebbero diversi giorni solo per comprendere a fondo l’intera eredità culturale della mitica Piazza Rossa di Mosca.

Piazza Rossa
L’emblematica Piazza Rossa

Cattedrale di San Basilio

Sono tanti i tesori di cui Mosca può vantarsi, ma la Cattedrale di San Basilio è senza dubbio l’orgoglio dei moscoviti. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità, l’interno del tempio ha nove cappelle splendidamente decorate. Questa cattedrale ortodossa si contraddistingue anche per le sue suggestive cupole policrome, i cui colori vivaci sono visibili da diversi punti del centro urbano.

La cattedrale di San Basilio
La cattedrale di San Basilio, con le sue cupole colorate

Museo Puskin

Un’altra delle cose da vedere a Mosca è senz’altro il Museo Pushkin. Passeggiando per le sale di questo spazio museale potrai contemplare le opere dei maestri della pittura universale tra cui Monet, Rembrandt, Botticelli, Picasso, Van Gogh, Renoir o Matisse. Assolutamente da non perdere la sua collezione di sculture, una delle più importanti della Russia!

Museo Pushkin
Una delle sale del Museo Pushkin

Galleria Tretyakov

Se ami la storia dell’arte e stai visitando Mosca, non dovresti perderti la famosa Galleria Tretyakov. La sua collezione di arte russa, che annovera opere di Iván Aivazovski, Iván Argunov, Vasili Súrikov, Abram Arkhipov, Andréi Kolkutin, Orest Kiprensk o Valentin Serov, merita una visita approfondita. Oltre ai dipinti tradizionali su tela, la galleria ospita un’eccezionale esposizione di icone sacre e sculture di epoche e stili diversi.

La Galleria Tretyakov
La Galleria Tretyakov

Cattedrale di Kazan

Con i suoi toni rosa pastello e uno stile architettonico tipicamente russo, la Cattedrale di Kazan è un monumento inconfondibile della Piazza Rossa di Mosca. L’attuale tempio è una moderna ricostruzione della chiesa del XVII secolo, abbattuta per volere di Stalin nel XX secolo, per fare spazio alle pompose parate militari che il dittatore organizzava in questa zona della città. Le fotografie scattate prima della demolizione sono state indispensabili per ricostruire la nuova cattedrale.

La Cattedrale di Kazan
La Cattedrale di Kazan

Gallerie GUM

Non si può andare a Mosca e non fare un giro al GUM: affacciato anch’esso sulla Piazza Rossa, proprio davanti al Cremlino, questo imponente palazzo voluto da Caterina II accoglie oltre 1.200 negozi di lusso. Caratterizzato dalla presenza di firme esclusive e boutique raffinate, il centro commerciale non è certo alla portata di tutte le tasche, ma passeggiare per le sue gallerie coperte e sentire il fascino dell’opulenza non costa nulla, e in più… Costituisce un ottimo rimedio per sfuggire ai rigori del clima moscovita, nel caso in cui tu abbia deciso di visitare la capitale durante il rigido inverno russo!

Galleria del GUM a Mosca
GUM, il centro commerciale più importante di tutta la Russia

Mosca gastronomica

Zuppe, stufati, insalate, dolci… La gastronomia russa è un connubio di sapori che sorprendono anche i palati più raffinati. Perché diciamocelo, è importante sapere cosa vedere a Mosca, ma anche cosa mangiare! Il borsch, uno dei piatti più conosciuti all’estero, è uno dei pilastri della cucina russa ma non l’unico. Questa tipica zuppa di barbabietola, infatti, condivide l’olimpo gastronomico moscovita con altre prelibatezze, come la mitica insalata Olivier, che tutti conosciamo come insalata russa, i Vareniki, ravioli di pasta ripieni con diverse farciture dolci o salate, il manzo alla Strogonoff o la famosa salsa Smetana, simile alla panna acida. Non provare queste prelibatezze se sei a Mosca sarebbe un vero peccato, quindi non resta che augurarti buon appetito o, per essere precisi, Приятного аппетита!

Draniki
Draniki, deliziose frittelle di patate

Mosca in pillole

Popolazione: 12.500.123 abitanti.

Superficie: 2.511 chilometri quadrati.

Lingua: russo.

Valuta: rublo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *